Sul palco del Taranta anche Alessandra Ristuccia

1583

ristuccia_2013

Come lo scorso anno, anche quest’anno Alessandra  Ristuccia calcherà il palco della III edition del  Taranta Sicily Fest proponendo brani appartenenti alla tradizione siciliana.
La cantautrice nissena Alessandra Ristuccia è la Sicilia che canta e che piange, che balla e che lotta, che dorme e rincorre; la sua voce urla la voglia di riscatto del popolo siciliano. Definita dal quotidiano l’Unita’ come l’erede di Rosa Balistreri; i suoi vibrati arrivano da molto lontano, attraversando il buio del mar mediterraneo, scavando poi nella storia e nelle viscere della terra sicula ed infine come lapilli infuocati escono dal Mongibello per “raccontare il dolore ed il pianto degli ultimi, la vita difficile dei dannati della terra di tutte le epoche, dimostrando lo stretto legame della musica popolare con la vita di tutti i giorni” (L’Unita’ 26 agosto 2012).

Partecipa a numerosi festival, nazionali ed internazionali, tra i quali il Festival Folkloristiku Mediterranju” di Malta, e Musicultura 2012 ex Premio Recanati sul cui palco viene definita come il futuro della musica popolare siciliana. Nel 2009 è con i Nafs al-Dahib che si aggiudica il 2° premio al concorso internazionale di musica popolare “La Marca Eurofolk” che si svolge a Maiolati Spontini (AN).
Collaborazioni importanti con I Fratelli Mancuso e dal 2010 il sodalizio artistico con l’attore e regista Aldo Rape’, per il teatro ed il cinema.

Scicli, 28 giugno 2013                                                                                        L’Ufficio Stampa